giovedì 16 maggio 2013

L'Usignolo di Maggio

In primavera arrivano come ogni anno gli Usignoli dall'Africa .
Non si fanno granché vedere allo scoperto, ma il poderoso e abile canto ne tradisce la presenza, deliziandoci di un repertorio vario e inaspettato .
E' proprio il mese di Maggio che vede la massima espressione del loro canto, in quanto in questo periodo i maschi marcano il territorio esibendosi in gorgheggi fantasiosi.
Però forse non tutti sanno che gli Usignoli amano cantare  di notte .
Abitando in campagna sono abituato a questo comportamento, e non mi sorprende ascoltare a mezzanotte un Usignolo che canta potente e melodioso nel giardino.
Di solito cerco sempre di documentare con foto o filmati le cose che vedo, in questo caso le immagini non servono, basta ascoltare .
Quindi poche sere fa, verso mezzanotte, stavo andando a chiudere il garage, e ascoltavo il solito Usignolo che cantava nel canneto di confine, ho pensato allora di registrare quel momento .
Il buio consente di avvicinarsi con discrezione senza destare allarme, cosi sono andato a prendere la telecamera digitale e ho registrato questo filmato, non si vede praticamente nulla , ma si sente abbastanza bene il canto .
Credo sia bellissimo ascoltare una tale meraviglia della natura, è un fenomeno che accade solo in primavera, per riascoltarlo bisognerà aspettare un'altro anno.
Se avete la fortuna di abitare nelle vicinanze di un parco cittadino, un fossato ricco di vegetazione , o avete un bel giardino , nel mese di maggio provate di notte ad ascoltare se ci sono Usignoli in canto, se li incontrerete non dimenticherete mai più quel momento magico .
Buon ascolto........

Primo filmato registrato da molto vicino
video

Secondo filmato registrato da più lontano
video

QUI  il filmato della nidificazione dell'Usignolo del 2011 , avvenuta sotto i Pioppi del boschetto dietro casa .

sabato 4 maggio 2013

Ghiandaia Marina di primavera

Questa mattina ho fatto un appostamento nel boschetto vicino casa in cerca del Picchio Verde, sono un paio di mesi che lo vedo/sento girare in zona, ma a parte i tronchi marci di pioppo tutti traforati, non sono ancora riuscito a fotografarlo.
Dopo un'ora e mezza di inutile attesa, ho sentito un verso gracidante provenire dalla zona retrostante il capanno, ci ho pensato un pò, perchè non mi era nuovo, infatti mi sono ricordato che si trattava di un verso ascoltato in Internet , ed era il verso della Ghiandaia Marina. Si tratta di un uccello spettacolare, migratore che sverna in Africa e passa da noi in primavera, e nidifica qua e la lungo la nostra penisola, la sua presenza è abbastanza regolare, ma dal punto di vista numerico piuttosto contenuta. Ogni anno riesco a fare qualche osservazione di Ghiandaia marina, ma sempre da molto lontano e con il binocolo . Ricorda un pò il Gruccione, ma è più grande, le sue dimensioni sono quelle di una Tortora, ha dei colori meravigliosi, si resta quasi increduli di fronte tanta bellezza, sembra quasi si tratti di un uccello tropicale scappato da qualche gabbia, invece è un animale selvatico bellissimo, anche in volo dove spicca la colorazione particolare. Il colore dominante è l'azzurro con varie gradazioni di tonalità .
Ho guardato verso il grande pioppo e ho scoperto un individuo posato, poi ne ho avvistato un'altro e poi un'altro ancora, ben tre esemplari di Ghiandaia Marina stavano posati sui rami secchi e partivano di tanto in tanto per catturare al volo qualche insetto, nonostante fossero abbastanza lontani ho fatto qualche scatto, almeno per documentare l'avvistamento.
Che spettacolo la primavera, non sai mai cosa andrai a vedere, parti per osservare un picchio ( che non è arrivato ), e porti a casa invece un'osservazione meravigliosa e non facile .

Due esemplari di Ghiandaia Marina