giovedì 6 ottobre 2011

La pulizia delle cassette nido

A fine Settembre è arrivato il momento di togliere le cassette nido dagli alberi e di procedere alla loro pulizia.

Cosi verso la fine di settembre ho tolto le mie 11 cassette, le quali hanno dato i seguenti risultati :
  • 4 sono state ocuupate da coppie di passera mattugia per la nidificazione avvenuta con successo e involo dei piccoli
  • 2 sono state occupate da coppie di Cinciallegra che hanno fatto due covate con l'involo dei piccoli
  • 2 sono state imbottite da coppie di Cinciarella, le quali però non hanno fatto la covata, ma si sono limitate a rimpire la cassetta di muschio e crini
  • 3 sono state visitate con tracce evidenti, ma non sono state utilizzate per la nidificazione
Mi sembra un buon risultato, speriamo meglio l'anno prossimo per le Cinciarelle


Cassette appena tolte dagli alberi , di cui molte sono state utilizzate


Imbottitura abbondante di passera mattugia



In questo periodo ormai è terminata sicuramente la nidificazione, e bisogna già iniziare a pensare alla prossima stagione.


Tutte le varie imbottiture tolte dalle cassette





Lavaggio delle cassette con acqua corrente


Quindi come prima cosa bisogna tirare giù le cassette, svuotarle completamente del materiale che gli uccelli hanno portato per la costruzione del nido, questa operazione si può fare con un ferro uncinato, e quindi pulirle con un bel lavaggio di acqua corrente.

E' meglio fare questa operazione prima che la temperatura si abbassi, in quanto è proprio in questo momento che le vespe e i calabroni cercano rifugi per la stagione invernale, e vi posso assicurare che non è piacevole trovarsi a tu per tu con uno sciame di vespe.

Pertanto conviene completare questa operazione entro settembre .

Per quanto riguarda invece il riposizionamento questo può avvenire verso la fine di novembre o i primi di dicembre, in modo che con i primi freddi gli uccelli possano trovare riparo e inizino ad ispezionare i nidi che probabilmente occuperanno in primavera.

Questo collocamento invernale è molto importante, in quanto mette a disposizione dei ripari e aumenta di molto la possibilità di successo per la primavera successiva.

3 commenti:

  1. Salve, sono un amante, appassionato e non ornitologo....per caso capitato nel SUO blog, sto usando la possibilità di commentare grazie ad una amica, Barbarela, ma io mi chiamo Daniele, e ho letto con estremo interesse una parte degli articoli che ha pubblicato qui, molto istruttivi e interesanti.
    Seguirò sicuramente con attenzione questo suo blog.....e per ora la posso solo ringraziare.
    Daniele
    PS: Barbarella sicuramente l'ha già inserita nei suoi blog preferiti, io e lei alleviamo Diamanti Mandarini, anche se da poco tempo...oltre ad altre passioni, e per questo seguiremo entrambi con attezione i suo blog.
    Grazie ancora
    Daniele (IMOLA)

    RispondiElimina
  2. DIMENTICAVO:
    Questo il Blog di Barbarella
    http://meticchihuahua.blogspot.com/

    In attesa di crearne uno tutto mio, approposito dell'argomento ...ORNITOLOGIA
    Daniele

    RispondiElimina
  3. grazie per la visita e il commento

    RispondiElimina