giovedì 31 dicembre 2020

 

Celestron Trailseeker CGL 52334-100-Telescopio angolare

Era da tanto tempo che volevo acquistare un cannocchiale per il birdwatching.

Ce ne sono di tutti i prezzi e di tante marche differenti.

Si parte da circa 100 euro fino a ben oltre 1.000-1.500.

La potenza di solito è simile, molto spesso si tratta di uno zoom che parte da 20 ingrandimenti fino a 60.

Chiaramente i più costosi e blasonati hanno le lenti trattate HD o Apo e questo si riflette poi sulla nitidezza dell'immagine, ma anche sul prezzo.

Per farsi un'idea la miglior cosa è seguire i tutorial su Youtube o i siti dedicati.

La primissima cosa da decidere è il budget, poi consultando internet possiamo scegliere il modello che fa per noi.

Oltre agli ingrandimenti occorre valutare anche la dimensione della lente frontale, ci sono modelli con una lente da 65 mm, 80 mm o 100 mm.

Questo influenzerà la luminosità dell'immagine, più la lente è grande e più luce entra e più l'obiettivo sarà luminoso.

Ho visto che quasi tutti i modelli in circolazione sono impermeabili.

Alcuni modelli hanno un unico modo di messa a fuoco con una ghiera grande, altri invece hanno due manopole, una per la messa a fuoco rapida e l'altra per piccole correzioni di fuoco molto utile per essere più precisi.

Al termine delle mie ricerche in internet ho deciso di comprare questo modello Celestron Trailseeker 100

Ha una lente frontale da 100 mm, gli ingrandimenti dello zoom partono da 22 e arrivano fino a 67. Ha due ghiere di messa a fuoco e il paraluce estendibile.

Al momento sono molto soddisfatto, credo che sia un modello con un'ottimo rapporto qualità prezzo.

Lo uso sia per le osservazioni che il digiscoping.

Per fare dei video utilizzo il cellulare che viene collegato grazie ad un'adattatore.

Per quella che è la mia esperienza lo consiglio.

Di seguito un video che ho registrato, per farvi un'idea.

QUI trovi l'offerta Amazon del cannocchiale

Buona visione.


Cardellino in controluce a circa 15 mt di distanza


Fenicotteri a circa 250 mt di distanza


Falco pescatore ad oltre 500 mt di distanza

Fenicottero a circa 50 mt di distanza con poca luce al tramonto

martedì 28 aprile 2020

Allocco stagione riproduttiva Aprile 2020

Anche quest'anno l'Allocco per il terzo anno consecutivo ha nidificato nella cassetta nido posta nel bosco di eucalipto.
Un primo piccolo si è affacciato dalla cassetta il 26 Aprile e ieri si è involato.
Rispetto agli anni precedenti la riproduzione è in netto anticipo, circa 15 giorni verso il 2019 e quasi un mese rispetto il 2018.
Gli adulti quest'anno sono stati particolarmente discreti, a malapena sono riuscito a vedere da lontano la femmina che faceva la guardia al piccolo involato per primo.

Di seguito alcuni scatti.




La femmina di Allocco sorveglia da lontano i piccoli involati da poco.

Sotto al nido si trovano le borre espulse dagli Allocchi, sono costituite dalle parti non digeribili delle loro prede, come penne, ossa, pelo. Si accumulano nello stomaco e di tanto in tanto vengono rigurgitate da questo bellissimo rapace, sopra si possono vedere piccole ossa pelo e penne. 


sabato 18 aprile 2020

Piccoli di codibugnolo in giardino

In questo periodo particolare è bello trovare a sorpresa in giardino cinque piccoli di codibugnolo appena involati.
Non ho trovato il nido, ma sicuramente non è distante da casa, sono molto contento di questo regalo, appena li ho visti ho fatto una corsa per andare a prendere la macchina fotografica, ho fatto vari scatti con i genitori che di tanto in tanto li imbeccavano. Poi dopo qualche minuto si sono spostati nella vegetazione più fitta e quindi mi sono allontanato contento dell'incontro appena effettuato. Mi era già capitato negli anni di incontrare una nidiata di piccoli fermi su un rametto, ma si tratta di una situazione molto temporanea, dopo un po si spostano, bisogna cogliere l'attimo fuggente, questa volta sono stato fortunato, ecco gli scatti.





lunedì 2 dicembre 2019

Gheppio, riproduzione del 2019

Quest'anno finalmente una coppia di Gheppio ha nidificato nella cassetta che avevo messo anni fa sugli eucalipto dietro casa.
Avevo notato una grande attività sia del maschio che della femmina di Gheppio nel mio giardino. Quasi tutti i giorni per mesi si sentivano i richiami tra la coppia che si cercava ogni volta per compiere acrobazie aeree e poi l'accoppiamento sulle cime dei grandi alberi del fossato. 
Molte volte ho visto i combattimenti e le schermaglie con le cornacchie.
Ogni tanto guardavo con il binocolo la cassetta, ma è troppo in alto e non si riesce a capire cosa succede li dentro. La femmina spesso la vedevo posata sul bordo, ma anche dopo molto tempo non ho avvistano null'altro.
Poi finalmente quando avevo perso le speranze, a metà luglio finalmente con grande sorpresa ho potuto osservare due giovani appollaiati proprio sul bordo della cassetta, questa è la foto documentativa.
Nei giorni seguenti i piccoli si sono involati, è stato bellissimo vederli volteggiare sopra il giardino insieme ai genitori, quattro Gheppi sopra casa è uno spettacolo veramente gratificante.
Speriamo che anche i Gheppi facciano come gli Allocchi e ripetano la nidificazione anche l'anno prossimo.


Di seguito altri articolo correlati alla nidificazione del Gheppio:


lunedì 20 maggio 2019

Allocco stagione riproduttiva Maggio 2019

Anche il secondo piccolo di Allocco si sta affacciando al nido, a breve anche lui si involerà nel bosco di eucalipto.
Nel video alcune foto e un video finale sui piccoli Allocchi.
Buona visione

mercoledì 15 maggio 2019

Gheppio in nidificazione

Quest'anno oltre all'Allocco c'è anche una coppia di Gheppio in riproduzione dietro casa.
Sono almeno due mesi che occupa la cassetta nido che avevo installato otto anni fa (Vedi qui l'articolo).
La cassetta purtroppo è un po dismessa, speriamo regga ancora un po.
Anche quattro anni fa c'era stata una intensa attività dei Gheppi (qui il post), però la riproduzione non è andata a buon fine, (trovammo la femmina ferita in giardino).
Vediamo quest'anno come andrà a finire, per adesso ho lasciato la telecamera per una registrazione ed ho registrato questo video, si tratta della femmina che riceve la visita del maschio con una lucertola in dono.
In questi due mesi ho visto varie baruffe tra i Gheppi e le Cornacchie, purtroppo occupano gli stessi alberi. 
La stessa cosa accadeva quattro anni fa e forse questi combattimenti provocarono il ferimento della femmina.
Quest'anno invece abbiamo trovato una Cornacchia ferita che non volava, proprio nelle vicinanze del nido. 
Forse quest'anno hanno vinto i Gheppi, chissà.


martedì 14 maggio 2019

Ancora gli Allocchi nel bosco

Anche questa sera sono andato nel bosco di eucalipto vicino casa a vedere se ancora ci sono tracce del giovane Allocco involato il giorno prima.
Passeggiare tra gli alberi e all'improvviso scorgere un adulto che ti sta osservando è un regalo bellissimo e sorprendente.
Ho impiegato un po a trovarli, ma stavolta mi sono mosso più lentamente e sono riuscito a trovare sia il piccolo che l'adulto. 
Probabilmente si tratta della femmina che come l'anno scorso sorveglia la prole appena involata.
E' bellissima discreta e nascosta dietro 'albero e fa capolino guardandomi fisso.
Poi mi sono avvicinato alla cassetta nido per ritirare la fototrappola che purtroppo non ha registrato nulla, ma ho sentito con chiarezza un pigolio provenire dal nido, quindi c'è ancora un piccolo che deve uscire, vedremo nei prossimi giorni cosa succederà-
Allocco adulto che si nasconde dietro l'albero mentre sorveglia un piccolo involato da poco.