domenica 20 gennaio 2013

Le foto con la fototrappola

Di solito per immortalare uccelli o animali selvatici in genere, si usa la reflex e il teleobiettivo, e se vogliamo catturare immagini che documentano qualcosa di interessante dobbiamo fare lunghi appostamenti in attesa dell'evento che cerchiamo.
Per questo tipo di riprese i professionisti usano molto spesso le fototrappole, si tratta di meccanismi elettronici sofisticati, i quali sono dotati di sensori che all'avvicinarsi dell'animale fanno scattare la foto, oppure registrare un video, sono dotati anche di illuminatori infrarossi, che rendono possibile    la visione notturna.


Ho sempre ammirato i documentaristi che in televisione utilizzano tali apparecchi per documentare  e registrare gli animali selvatici .
Inoltre trattandosi di apparecchi piuttosto piccoli e  mimetici, sono praticamente invisibili e consentono osservazioni altrimenti molto difficili da ottenere .
Ho cercato in internet e ho trovato in questo sito un modello molto interessante che ho acquistato , si tratta di una fototrappola con la quale è possibile ottenere foto da 12 megapixel , e filmati AVI da 1 minuto. 
Le foto e le riprese sono fatte con un obiettivo fisso grandangolo , sia di giorno che di notte , grazie agli infrarossi, inoltre è possibile inserire in questo modello una scheda SIM , in modo da essere avvisati via MMS e email , dell'avvenuto passaggio dell'animale ( la devo ancora attivare ) .
La qualità delle immagini e abbastanza soddisfacente, ma la vera forza di queste macchine è la possibilità di monitorare 24 ore su 24 , un punto ben preciso che abbiamo scelto, una tana, un sentiero, un posatoio, la mangiatoia ecc., e soprattutto il fatto che non arrechiamo disturbo, perchè le dimensioni sono quelle di due pacchetti di sigarette , e l'aspetto è assolutamente mimetico.
L'apparecchio è alimentato con 4 batterie stilo AA, l'autonomia dichiarata dalla casa è di alcuni mesi, in teoria potremmo monitorare un posto per settimane e settimane, e la macchina scatterebbe foto e filmati senza problemi.
Sto facendo un pò di pratica, e nelle prossime settimane spero di ottenere qualche immagine interessante che pubblicherò .
Qui un elenco delle fototrappole disponibili nel sito dove ho fatto l'acquisto, i prezzi variano molto a seconda del modello scelto, da 150 fino a 300 € circa .



5 commenti:

  1. Ma che bell'idea!
    Ora mi hai fatto gola e la voglio anch'io!
    Non vedo l'ora di vedere i tuoi scatti o filmati così poi mi toccherà comprarla..;-)!
    Ciao Piero, buon lavoro.

    RispondiElimina
  2. Ciao Ilaria, grazie per la visita e il solito entusiasmo, con la fototrappola e anche la telecamera , spero di catturare qualcosa di interessante , sempre senza disturbarli troppo.
    Ciao
    Piero

    RispondiElimina
  3. Davvero bellissimi scatti! Ho pure io da poco una foto-trappola! Volevo sapere se puoi consigliarmi un modo per foto-trappolare un gufo! Pensavo di usare un topo ma non saprei come fare per non farlo scappare! =) Ciao!

    RispondiElimina
  4. Un Gufo sarebbe un bellissimo soggetto, dalle mie parti praticamente non ce ne sono, le Civette sono più abbordabili, forse dovresti cercare di capire dove dormono e mettere in zona la fototrappola, potrebbe funzionare .
    Se invece conosci un posto dove vanno a caccia , un'esca forse può andar bene .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà una bella sfida! Ti farò sapere! Giorni fa ho trovato un video sulla mia foto-trappola che rappresentavano dei rami che oscillavano violentemente. Nessun animale in vista quindi ho pensato al vento... neanche 10 secondi che i rami erano immobili. Il video segna ore 20 e è ad infrarossi ho pensato a qualche rapace notturno! Magari è stato soltanto il cinghiale che ho "catturato" qualche ora prima che è tornato e ha sbattuto! =) Se vuoi passare sul mio BLOG ho fatto scatti anche ad uccelli! Ciaooo!!!

      Elimina