venerdì 30 settembre 2011

Il Pettirosso è tornato

Anche quest'anno puntuali come sempre sono tornati i Pettirossi a popolare le siepi dei parchi e giardini.
Infatti sono almeno tre o quattro giorni che ascolto il tipico richiamo del Pettirosso provenire dalla vegetazione folta del mio giardino o dei cespugli ai lati delle strade .

Può sembrare una cosa di poco conto, ma in realtà è un segnale ben preciso, significa infatti che la stagione del passo autunnale è già iniziata .

Sono molti gli uccelli che passano in questo periodo,ma sicuramente quello più visibile e conosciuto è proprio il pettirosso, che come una staffetta ci avvisa in maniera inequivocabile che a dispetto delle temperature ancora quasi estive la stagione in realtà sta cambiando.

La stessa cosa succede in primavera, quando tra Marzo e Aprile abbandona i nostri giardini per tornarsene nelle zone boschive del nord a nidificare.

Quindi è chiaro che si tratta di un uccello svernante che per circa sei mesi l'anno abita le zone a bassa quota e del sud Europa, per poi ripartire a primavera .

Pettirosso alla mangiatoia

Come si vede dalla foto si capisce subito l'origine del nome, si tratta di un uccello molto comune , il quale a dispetto del suo aspetto mite e grazioso, nasconde in realta un carattere molto spiccato che lo spinge a difendere con vivacità il suo territorio di svernamento, infatti se un altro esemplare si intromette nella sua area subito lo affronta e lo scaccia.
Lo stesso trattamento è riservato anche ad uccelli di specie diverese, perfino al merlo .

Il Pettirosso è un visitatore delle mangiatoie, si tratta di un uccello insettivoro, ma nel periodo invernale di tanto in tanto si ciba anche di semi o bacche che possiamo offrirgli nella classica mangiatoia.

Nessun commento:

Posta un commento